giovedì 22 novembre 2012

pentoline ai cinque cereali e ragù

Non so a casa vostra ma da me si respira già aria di natale.
Sarà perchè ho già tirato fuori i miei piatti natalizi, o forse perchè ho già preso le stelle di natale e sto preparando le decorazioni, ma fattostà che tutta l'euforia dei preparativi mi ha fatto venire un certo languorino.
Quindi, datosi che stavo preparando una pagnottella con farina ai 5 cereali, mi son detta, perchè invece del solito pane non creiamo qualcosa di più invitante, magari da mangiar con le mani vicino al caminetto!?
Così sono nate le pentoline, ripiene di tanto ragù saporito.
ingredienti per 6-8 pentoline:

  • 300 gr di pasta da pane
  • 200 gr di macinato misto manzo-suino
  • carota-sedano-cipolla
  • alloro-chiodi di garofano
  • pepe-sale
  • olio EVO
  • un bicchierino di vino bianco
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • qualche fetta di fungo porcino secco
  • 100 gr id provola affumicata grattugiata
In un mixer tritiamo 1 carota, una costa di sedano ed una piccola cipolla, mettiamoli in una casseruola con un filo d'olio e lasciamo soffriggere.
Quando viene su un bel profumino aggiungiamo la carne trita, mescoliamo per bene e lasciamo rosolare.
aggiungiamo a piacere i nostri profumi, io ad esempio metto alloro e chiodo di garofano, e solo quando la carne sarà rosolata sfumiamo bene col vino bianco.
Facciamo cuocere per mezz'ora, poi aggiungiamo i funghi messi precedentemente in ammollo e tritati.
mettiamo il coperchio e spegniamo.Quando sarà tiepido aggiungiamo la provola.
Prendiamo la pasta di pane, io l'ho realizzata con della farina fatta con un mix di 5 cereali, stendiamola ad uno spessore di mezzo centimetro, e aiutandoci con un coppa pasta rivestiamo degli stampini da muffin (ottimi quelli in silicone).
Versiamo il ripieno  fino a tre quarti dal bordo e copriamo gli stampi con un canovaccio.a parte prepariamo i coperchi delle pentoline, coppando dalla pasta restante tanti cerchi per quante pentoline abbiamo realizzato, creiamo il manico con una pallina di pasta e copriamo anch'essi con un canovaccio.
Accendiamo il forno a 200° e quando sarà a temperatura inforniamo prima le pentoline, poi dopo 10 minuri i coperchi, aspettiamo altri 8-10 minuti e sforniamo.
Servite le pentoline tiepide con il loro coperchio da pucciare nel sugo...che leccornia!!!!!


mercoledì 21 novembre 2012

Tiramisù fragole e champagne

Questo è un dessert che si presta ad essere consumato a mio avviso tutto l'anno. Niente di nuovo, sempre il solito tiramisù, molto più soffice rispetto al tradizionale e reinventato in flutes con tanta crema alla frutta. Le fragole infatti possono essere facilmente sostituite da frutti di bosco, frutta di stagione o perché no biscottini al cioccolato....
L'ho preparato la scorsa settimana, 10 minuti prima di cena per festeggiare i 7 mesi di matrimonio con il mio Lui.

ingredienti per 2 flutes:

  • 5 biscotti savoiardi o pavesini
  • 2 tuorli
  • 100 gr di mascarpone
  • 100 gr di panna fresca
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bicchierino di champagne
  • 200 gr di fragole
in un pentolino versiamo lo zucchero, tenendone 2-3 cucchiai da parte.
Aggiungiamo qualche cucchiaiata d'acqua e mettiamo sul fuoco senza mescolare.
Dobbiamo portare lo zucchero ad una temperatura di 121°, in modo da poter pastorizzare i tuorli che altrimenti useremmo crudi.
Se non avete un termometro da cucina, considerate che il composto sarà a temperatura quando vedrete che si formeranno tante piccolissime bollicine e lo zucchero, ancora di colore trasparente si sarà completamente sciolto.
Cominciate a sbattere  tuorli con le fruste e versate lentamente lo zucchero sciolto.
Non preoccupatevi se all'inizio vi sembrerà di ottenere un brodo di uovo, man mano che il composto si fredderà, verrà bello montato e spumoso. Continuate quindi a montare finché il tutto non sarà tiepido e spumoso.
A questo punto incorporate con una paletta il mascarpone e la panna precedentemente montata.
ponete la crema in frigo.
Prendete le fragole e frullatele con lo zucchero tenuto da parte.
Mettete il composto di fragole sul fuoco, lasciate so-bollire per 2 minuti, sfumate con lo champagne e spegnete l fiamma.
Versate la crema di fragole in una ciotola per farla freddare.
Componiamo il dessert:
sul fondo della coppa disponiamo 1 biscotto a pezzettini, un cucchiaio di crema di fragole ed una bella cucchiaiata di crema tiramisù, facciamo altri 2 o tre strati, a seconda della grandezza del bicchiere e terminiamo con la crema di fragole.
Mettiamo le flutes in frigo per un'ora prima di servirle.
Io in questo caso, visto che sono fuori stagione ma a me piacciono da impazzire, ho usato delle fragole surgelate, ottime per salse e farciture, ma ahimè non per presentazioni. Se voi, invece,usate la frutta fresca sbizzarritevi nel decorare le vostre coppe!






lunedì 19 novembre 2012

Lasagnetta tricolore

Il pranzo della domenica è uno dei pochi momenti durante la settimana in cui posso cimentarmi nelle arti culinarie. Ed oggi, che è domenica, mi sono voluta cimentare in una lasagnetta vegetariana  per i miei amici ospiti.
Ingredienti per quattro porzioni:

  • 150 gr di farina 00
  • 2 albumi
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di frullato di spinaci
  • olio EVO
  • 1 melanzana
  • Pangrattato
  • 1 spicchio d'aglio
  • 50 gr di provola affumicata
  • 4 pomodorini
  • Rosmarino
  • sale
Dividere la farina in tre parti.
Preparare tre composti diluendo il pomodoro con un terzo di albume, il passato, filtrato di spinaci con un altro terzo di albume e diluendo il restante albume con un cucchiaio d'acqua.
Impastare i tre composti con la farina, in modo da ottenere tre palline belle lisce e morbide, può servire altra farina mentre impastate, perciò tenetene sempre un pugnetto sul lato della spianatoia.
Fate riposare i tre composti, coperti con un po' di pellicola, per almeno una mezz'oretta.
Nel frattempo in una padella date soffriggere in 4 cucchiai d'olio uno spicchio d'aglio schiacciato con un rametto di rosmarino. Quando saranno dorati, eliminateli e tuffate la melanzana tagliata a cubetti grandi circa un cm.
fate rosolare a fuoco vivace per circa 10 minuti, poi spegnete, salate e pepate e coprite con il coperchio.
Mettete sul fuoco una pentola con acqua e sale.
Con il mattarello o con la macchinetta stendete i tre impasti, importante è che la sfoglia sia bella sottile, quasi trasparente.
Coppate da ogni colore 4 dischi di pasta del diametro di circa 15 cm, io non avendo i coppa pasta ho usato il coperchio di un barattolo.
In totale dovrete ottenere 12 dischi di pasta.
A questo punto dovrete scottare la pasta per un minuto, avendo l'accortezza di inserire prima la bianca,scolatela in acqua fredda, poi la rossa, scolatela dopo un minuto e infine la verde, mi raccomando,sempre un colore per volta, in modo che nn si mischino.
Prendete una teglia bella larga, accendete il forno a 180 gradi e componete la lasagnetta alternando la pasta ad uno stratodi melanzane e provola grattugiata. Terminate con una spolverata di pangrattato, un filo d'olio ed un pomodorino tagliato a pezzetti.
Mettete infine in forno per 10 minuti....sentirete che profumo...e che scena!!!!!!


domenica 18 novembre 2012

Cake pops

i cake pops sono una moda da tempo molto diffusa negli States e oramai non è più molto raro trovarne anche nelle nostre pasticcerie.
Il loro segreto sta nell'essere grandi come un boccone e sopratutto nella decorazione, che li rende simili a del lecca-lecca ed invoglia a mangiarne a volontà.
Realizzarli è semplicissimo, basta prendere del pandispagna o della torta avanzata, sbriciolarla ed aggiungere 2 o 3 cucchiaiate di nutella, marmellata o crema spalmabile.
Bisogna poi amalgamare bene il tutto e formare delle palline grandi quanto una noce.
E' a questo punto che la fantasia si può sbizzarrire, si può giocare a creare le forme più disparate, cuori, stelle, pupazzi e quanto siete in  grado di fare.
Mettete poi le ppalline in freezer per una mezz'oretta.
Quando si saranno rassodate, sciogliete a bagnomaria o nel microonde un po' di cioccolato (io fondente), infilzate ciascuna pallina in uno stecco di legno o da lecca lecca (se lo trovate) ed immergetela nel cioccolato fuso.
Sgocciolatela bene e decoratela con ciò che più preferite.
Si può scegliere di ricoprire i cake pops con della glassa colorata invece che con il cioccolato,  ma il mio consiglio è di imparare prima a farli col cioccolato e poi cimentarsi con le glasse colorate...
E una volta freddi, ecco il risultato:




mercoledì 14 novembre 2012

Sono passati tre mesi...ahimè, dal'ultima volta che sono riuscita a postare qualcosa su questo mio diario.
Forse un po' tanti si, ma che volete farci, sarò per il fatto che sono novella sposina, o che ho un nuovo lavoro che impegna gran parte della mia giornata...insomma, il blog è passato in secondo piano!
Molte sono le cose che ho fatto in questa lunga estate appena passata, così mi ritrovo qui a novembre con una casa nuova (e una cucina molto più grande della prima),molte esperienze in più e tante ricettine fotografate che non vedono l'ora di finire sul web!
Perciò uno dei buoni propositi di questa nuova stagione di scrittura è quello, se non altro di riuscire a postare almeno 5 ricette o post a settimana; si avete capito bene, mie amiche follower, voglio aggiungere una nuova sezione  in cui raccoglierò i miei diari di viaggio, tutti i ristoranti e le esperienze che faccio in giro, una sorta di vademecum per l'esploratore della trinacria, vista dall'esterno...
Ora non mi resta altro che mettermi di buona lena a scrivere, scrivere a ancora scrivere!
A presto
T.