martedì 1 maggio 2012

farrotto del mare

per la gita di fuori porta del 25 aprile abbiamo deciso di andare con i colleghi di mio marito ad esplorare la riserva naturale di Vendicari, un'oasi incontaminata dove il mare ed il panorama ricordano un po' l'isola deserta del film "travolti da un'insolito destino nell'azzurro mare d'agosto"
Così, dovendo organizzare un picnic, abbiamo deciso di preparare qualcosa di mare, trasportabile e non eccessivamente deperibile.
Io ho portato questo farro.
INGREDIENTI:

  • 500 gr di farro precotto
  • 500 gr di pesce misto per risotto
  • cipolla
  • prezzemolo
  • 500 gr di vongole
  • olio, sale, pepe
  • vino bianco
  • 1 lt di brodo di pesce o vegetale
Innanzitutto, io prendo in una pescheria del mio paese un preparato surgelato che si vende a peso, che comprende seppie, cozze, calamari e gamberi, tutto al naturale.
In una casseruola, tritate la cipolla finemente, fatela soffriggere in olio e quando diventerà trasparente aggiungete il pesce.
Lasciate cuocere per 5 minuti, dopodiché aggiungete il farro, tostate bene insieme al pesce e sfumate col vino bianco.
Salate, pepate e aggiungete il brodo bollente.
Lasciate cuocere  per i minuti indicati sulla confezione del farro e, in ultimo aggiungete le vongole crude, rimettete il coperchio e lasciate che si aprano col vapore.
Lasciate raffreddare il tutto a temperatura ambiente, tritateci sopra del prezzemolo, un filo d'olio e il piatto è pronto.
Io vi consiglio di prepararlo il giorno prima così i sapori si amalgameranno.
Questo è un piatto che è ottimo caldo, ma da il meglio di se se consumato freddo dopo un riposo di una notte in frigo.

Nessun commento: