giovedì 26 aprile 2012

tortino dama

Non ricordo se ve l'ho già accennato, ma secondo me il guru della pasticceria è Luca Montersino.
Da due anni infatti seguo con piacere le sue dritte ed i suoi consigli e devo dire che, da quando applico le sue regole, non ho più fatto cilecca!
così,nutrendo in questo periodo una passione smodata per le farine di mandorle e nocciole, ho deciso di provare a fare i suoi tortini dama, ovvero una rivisitazione nella forma dei classici baci di dama.
ecco la ricetta:

  • 125 gr di zucchero di canna
  • 190 gr di zucchero
  • 125 gr di nocciole tostate
  • 190 gr di mandorle non pelate
  • 315 gr di farina di riso
  • 290 gr di burro
  • 25 gr di tuorlo
  • crema gianduia per farcire
quindi nel mixer inseriamo gli zuccheri, le nocciole e le mandorle e facciamo tritare finchè non otteniamo una farina fine, a questo punto misceliamo con la farina di riso, aggiungiamo il burro morbido e lasciamo tritare ancora per qualche secondo il composto.
quando avremo ottenuto una crema, aggiungiamo il tuorlo, mescoliamo ancora qualche secondo, poi stendiamo l'impasto su un teglia, lo copriamo con della pellicola e lo mettiamo in frigo per almeno un oretta.
Accendiamo il forno a 170°.
Prendiamo l'impasto e stendiamo spesso mezzo centimetro.
ritagliamo tanti rettangoli uguali,(io li ho fatti 10x7cm) ed inforniamo per 20 minuti.
Mi raccomando di non toccare i biscotti finchè non saranno ben freddi, altrimenti farete come me, che ne ho sbriciolati 3!!!!
farcite con la crema gianduia nel mezzo e decorate a piacere.
Io conservo questi biscotti per massimo una settimana in una scatola di latta....anche se, vi assicuro, non dureranno più di due giorni!!

martedì 24 aprile 2012

le orecchiette ammollicate

Venerdi abbiamo invitato degli amici a cena, così, dopo aver passato la mattinata a pulire e preparare le leccornie per la sera, ho preparato queste deliziose orecchiette "ammollicate".
Sono davvero semplici da preparare e sopratutto sono molto molto gustose.
A voli la ricetta
ingredienti per due mangioni:

  • 5-6 alice fresche deliscate
  • 1 spicchio d'aglio
  • 6 pomodorini
  • due manciate di mollica di pane e pangrattato
  • prezzemolo
  • olio
  • sale e peperoncino
  • 300 gr di orecchiette
Mettere sul fuoco una pentola con acqua per cuocere la pasta.
In una padella antiaderente fate tostare il pane con un filo d'olio e tenetelo da parte.
cuocete le orecchiette e, nel frattempo, in una padella antiaderente fate imbiondire uno spicchio d'aglio, poi toglietelo ed aggiungete le alici, fatele saltare e sbriciolatele con un cucchiaio.
Aggiungete il peperoncino a piacere ed i pomodorini tagliati in 4 e fate saltare.
Scolate la pasta al dente mantenendo un mestolo di acqua di cottura, fatela saltare nella padella col condimento e solo prima di servire aggiungete il pane tostato ed il prezzemolo.

lunedì 23 aprile 2012

Forse è vero che quello che ho avuto io è stato un vero e proprio blocco dello scrittore, ho notato infatti che è quasi un mese che non aggiorno più il mio blog.
Le cose da raccontare sono molte e spero che ora, avendo un bel po'di tempo libero io possa raccontarvele tutte quante!!!
Tanto per cominciare il 14 aprile io ed il mio marinaio siamo finalmente convolati a nozze!!!!
Poi, il 2 aprile, ho partecipato come concorrente alla famosa trasmissione di ALICE TV "Attenti al cuoco"...non vi dico l'emozione...forse capirete un po' perché mi sono assentata così a lungo.
Partiamo innanzitutto col raccontarvi della mia partecipazione ad attenti al cuoco:
Quando il presentatore, Giampaolo trombetti, mi ha chiamata, credevo fosse uno scherzo messo su dai miei amici!
Infatti al telefono per i primi 3 minuti me la sono anche tirata un po', poi ,quando ho realizzato che in realtà quella che mi stavano offrendo fosse un vera opportunità sono sbiancata!!!!!!
Così mi sono organizzata con una ricetta che i miei amici avevano trovato strepitosa ed ho passato la settimana precedente a preparare 10 torte, tutte uguali, per non fare brutta figura poi in video!!!
L'accoglienza alla sitcom è stata davvero straordinaria, tutte persone gentili e che fanno di tutto per farti sentire a tuo agio. Io poi, sono stata tranquilla finché non si è accesa la lucina rossa della registrazione...ho cominciato a sudare ed a parlare a macchinetta...diciamo che per 8 minuti non ci ho capito nulla! Per fortuna il presentatore era sempre li pronto a riprendere ogni mia gaffe e alla fine è stato un vero successo!!!!
Ora spero di ottenere alti voti in modo da poter tornare di nuovo in trasmissione a presentare una nuova ricetta.
Ecco la ricetta che ho preparato:
CROSTATA DI MANDORLA CON CREMA AL CIOCCOLATO
ingredienti:

  • 100 gr di mandorle
  • 100 grammi di zucchero di canna
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di farina 00
  • 1 tuorlo
  • aromi
  • 150 gr di cioccolato bianco
  • 100 gr di cioccolato fondente max 30% cacao
  • 300 gr di panna
  • mandorle in filetti per decorare
nel mixer mettiamo le mandorle con la pellicina e lo zucchero di canna e tritiamo finemente fino ad ottenere una farina.
Aggiungiamo la farina, mixiamo ancora, poi aggiungiamo il burro freddo.
Mixiamo per qualche secondo poi aggiungiamo il tuorlo, che contribuirà a creare una massa omogenea. mettiamola in un sacchettino per freezer e poniamola in frigo per un'oretta.
Nel frattempo prepariamo le creme al cioccolato: dividiamo la panna in due pentolini, poi mettiamola sul fuoco.
Lasciamola scaldare e prima del bollore aggiungiamo il cioccolato tritato.
Mescoliamo per bene, fino a far sciogliere il cioccolato e mettiamo le creme ottenute in frigo a raffreddare.
Stendiamo la frolla in uno stampo di 20-22 cm, mantenendo un bordo alto almeno 2 cm, copriamolo con carta forno, disponiamo sopra qualche fagiolo e una manciata di riso, per non far gonfiare la pasta in cottura e cuociamo il guscio di frolla in forno a 160° per 30 minuti.
Montiamo con una frusta le creme di cioccolato e quando il guscio di frolla sarà ben freddo decoriamo la torta a piacere.
Io ad esempio ho spalmato uno strato di cioccolato bianco e sopra ho messo il cioccolato fondente.
Ho decorato con filetti di mandorle.
Vi consiglio di riporre la torta in frigo e di mangiarla il giorno dopo...sarà più buona!
Ed ecco le foto della mia torta di Attenti al cuoco!

ed eccomi in studio col presentatore!