mercoledì 28 dicembre 2011

PANETTONE AL CIOCCOLATO E MANDORLE

Erano anni che non facevo un panettone in casa, ricordo che le prime esperienze con il panettone furono a dir poco disastrose, sopratutto perchè non avevo ne planetaria, ne camera di lievitazione!
Quest'anno invece, mi son detta di riprovare, modificando un po' quella che era la vecchia ricetta e sopratutto con l'ausilio della super planetaria ed il risultato è stato davvero più che ottimo!
ingredienti per un panettone da 1,5 kg, o due da 750, fate voi!
la ricetta si suddivide in 3 impasti, gli ingredienti quindi ve li riporto così come dovrebbero essere utilizzati:

  1. biga:
  • 80 gr farina mix 00 e manitoba
  • 8 gr di lievito di birra
  • 40 gr di acqua
     2. impasto:

  • la biga
  • 150 gr di farina mix
  • 2 gr di lievito di birra
  • 45 gr di zucchero
  • 130 gr di uova
  • 40 gr di burro
     3. incordatura e pirlatura

  • 2° impasto
  • 300 gr di farina mix
  • 150 gr di zucchero
  • 150 gr di uova
  • 50 gr di tuorli
  • 4 gr di sale
  • 10 gr di miele
  • 120 gr di burro morbido
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • 150 gr di mandorle
  • vaniglia, arancio e limone grattugiati
Procedimento:
Impastate la biga, fino ad ottenere una pallina compatta. Immergetela in una bacinella con dell'acqua tiepida e lasciatecela finchè non viene a galla.
L'acqua calda della bacinella attiverà i lieviti ed eliminerà eventuali odori del lievito di birra.
Prendete la pallina venuta a galla ed impastatela con la farina del secondo impasto, il lievito sbriciolato, le uova versate a filo sull'impasto, per farle bene assorbire, lo zucchero ed infine, quando è tutto asciutto d amalgamato, il burro morbido.Lasciate impastare per mezz'ora, poi coprite con un panno bagnato e lasciate raddoppiare ad almeno 24°.
Prendete il vostro impasto lievitato, sgonfiatelo, ed impastatelo con le uova della fase 3,poi con la farina, il sale, il miele, i tuorli, lo zucchero ed infine, quando è tutto ben assorbito, aggiungete il burro.
E' importante aggiungere un ingrediente alla volta ed aspettare che sia ben assorbito dall'impasto prima di aggiungere il successivo.
Aggiungete gli aromi e lasciate impastate per 40 minuti, finché non risulterà tutto ben incordato; la pasta, dovrà essere molto elastica e resistente, si dovrà stendere senza bucarsi, come fosse un velo!
aggiungete a questo punto il cioccolato e le mandorle, lasciate impastare ancora 5 minuti.
Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare al caldo per almeno 40 minuti.
riprendete l'impasto, stendetelo sulla tavola di legno infarinata e formate una palla, lisciandola bene con i palmi delle mani.
Mettete la palla nello stampo, coprite e lasciate lievitare per 2 ore e mezzo al caldo, mi raccomando.
scoprite lo stampo, accendete il forno a 200° statico.
cospargete delle mandorle e dello zucchero a velo sul panettone. nebulizzate con del latte ed infornate per 15 minuti, abbassate poi la temperatura a 180° e continuate la cottura per altri 40 minuti. Se la superficie dovesse colorire troppo, coprite il panettone con dell'alluminio.
Sfornate il panettone e  mettetelo a freddare a testa in giù. Consumatelo il giorno dopo!
MI RACCOMANDO è MOLTO IMPORTANTE RISPETTARE I TEMPI DI LIEVITAZIONE E SOPRATUTTO AVERE UN LUOGO MOLTO CALDO PER FAR LIEVITARE BENE I PANETTONI, UNA LUNGA LIEVITAZIONE DOVUTA A POCO CALORE,INFATTI, FAREBBE SGONFIARE IL PANETTONE IN COTTURA....
ora, non lo dite in giro, vi faccio vedere cosa succede se il panettone lievita troppo....

purtroppo faceva davvero troppo freddo in casa e non sono riuscita ad ottenere nemmeno 20° per farlo lievitare, così, ci ha impiegato tutta la notte e poi, ovviamente, la lievitazione non ha retto la cottura....che disastro!!!!!!!
Questo ovviamente è da buttare, il sapore è notevolmente acido e dentro non è ancora del tutto cotto... quindi mi raccomando!!!!!! se volete panettonare, fate in modo di avere un luogo caldissimo!!!!!!!!!!!!!
con questo panettone partecipo al contest di milena:
http://www.lascimmiacruda.info/2011/11/20/il-contest-di-natale-in-collaborazione-con-cascina-san-cassiano/

SPRINT CUPCAKES

Questi sono i cupcakes che ho realizzato la mattina di Natale,io li chiamo sprint, perché mentre cuocevano hanno diffuso in casa un gradevolissimo aroma di caffè e cioccolato che ci ha messi subito di buon umore, nonostante la lontananza da casa!
Quando li realizzo grandi, mi piace aggiungere più cannella, così che da muffin al cioccolato, diventano degli squisiti muffin alla cannella; poi l'aroma, ovviamente sta a voi sceglierlo!
Io di solito preparo l'impasto la sera prima ,poi lo metto negli stampini in silicone,coperto con della pellicola e in frigo. La mattina,punto la sveglia 10 minuti prima, accendo il forno a 190°,aspetto 5 minuti e anche se non è ancora a temperatura ce li infilo dentro....dategli 20 minuti e sentirete che buon profumo!
Poi ovviamente, mettere sopra la glassa di "nutella" e mascarpone sta a voi ed alla vostra pazienza mattutina!!
veniamo alla ricettina!
per 12 cupcakes:

  • 3 uova medie
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di olio di semi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 220 gr di farina
  • 30 gr di cacao
  • 2 cucchiaini di caffè solubile
  • 1 cucchiaini di cannella
  • 150 gr di gocce di cioccolato
  • 1 pizzico di sale
Scaldate il latte e miscelatelo con il cacao, la cannella ed il caffè solubile, lasciate stiepidire.
In una scodella rompete le uova, miscelatele con lo zucchero ed il pizzico di sale, aggiungete poi a filo il latte al cacao, e successivamente la farina miscelata con il lievito.
Tenete le gocce da parte, io le metto direttamente sopra al cupcakes, in modo che cuocendo, scendano al centro.
versate l'impasto nei pirottini, riempendoli per due terzi ed infornate per 20-25 minuti. fate la prova stecchino per controllare la cottura, sfornate e lasciate intiepidire... sentire che delizia!!!

domenica 18 dicembre 2011

Crostatine al cacao con composta di mandarino e pesche

ebbene si, non c'è modo di chiudere un buon pasto domenicale se non con una piccola leccornia al cioccolato. Questo almeno è quello che si pensa a casa mia, dove se non c'è almeno un cioccolatino con il caffè, mi sembra di veder vanificato tutto la fatica fatta per preparare il pranzo...
Così, quando ho un po' di tempo libero, lo passo a riempire il mio freezer di leccornie, tutte in miniatura ovviamente e anche se potrà sembrarvi nuova, preparo ormai da tempo delle deliziose crostatine, le tiro fuori un ora prima di pranzare,e per fine pasto sono belle fresche e buonissime!
Queste che vi propongo oggi sono fatte con una composta di mandarino e pesche  (mi riprometto di postare la ricetta il prima possibile) un'unione di sapori particolare, che se unito ad un pizzico di cannella nell'impasto, si addice proprio alla stagione fredda....

Ingredienti per 15 crostatine :
Ø  450 gr di farina 00
Ø  50 gr di cacao amaro
Ø  300 gr di burro morbido
Ø  200 gr di zucchero a velo
Ø  80 gr di tuorli
Ø  Aromi (cannella e vaniglia)
Ø  Confettura a piacere
In planetaria mettete il burro e fatelo montare per alcuni minuti, finché non diventa cremoso.
Aggiungere lo zucchero a velo, lasciare impastare e versate i tuorli, pochi alla volta fino al completo assorbimento. A questo punto mettete la lama a foglia ed aggiungete la farina setacciata con il cacao.
Otterrete un impasto molto cremoso, versatelo nel sac a poche o se non siete pratiche, fatelo riposare per una mezz’ora in frigo, per farlo solidificare.
Formate le crostatine, mettete la marmellata, fate i decori sopra ed infornate a 180° statico per 20 minuti. Fate freddare bene prima di sfornare… e buon appetito!!!!!!!
con questa ricetta partecipo al contest di batuffolando:


Insalata di calamari light

Questo antipasto è veloce da preparare e molto leggero, in quanto io non aggiungo per niente olio e metto solo sale all’interno dell’acqua i cottura dei calamari.
Queste dosi sono ottime anche per un piatto unico, soprattutto se accompagnate questa insalatina con delle bruschette con olio ed aglio.
Ingredienti per 4 persone:
§  400 gr di calamaretti
§  150 gr di rucola
§  10 pomodorini datterini
§  4 bastoncini di surimi
§  Due cucchiai di verdure sott’aceto
§  10 olive verdi
§  Uno spicchio d’aglio
§  Un limone
§  Sale e pepe
Scottate i calamari per 6-7 minuti in acqua con il succo di mezzo limone ed un pizzico di sale.
Nel frattempo preparate un insalatina con rucola, pomodorini, olive e sottaceto tritati, aggiungete i surimi se vi piacciono, irrorate con il succo del restante limone.
Aggiungete l’aglio affettato sottilmente e mescolate con cura.
Scolate i calamari, lasciateli intiepidire, affettateli sottilmente e d aggiungeteli all’insalata.
Spolverate con il limone grattugiato e servite tiepida.
con questa ricetta partecipo al contest di batuffolando: dall'antipasto..al dolce.

martedì 13 dicembre 2011

la carica di ZENZY!!!!!!!!!!

Lo so che magari girando sul web avrete trovato mille ricette di questi deliziosi biscottini dal sapore nordico, quindi come potevo esimermi anche io dal realizzarli???
e poi diciamoci la verità, a chi non piace regalarsi un angolino di tradizione in casa, con le stelle di natale, le lucine e d il profumo di spezie diffuso in casa?
quindi preparatevi anche voi alla mia carica di zenzy!!!!!!!!!
ingredienti:

  • 400 gr di farina 00
  • 200 gr di burro 
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di miele
  • 4 tuorli d'uovo
  • 1 albume
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaio di zenzero secco macinato
  • un cucchiaino di cannella
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di chiodi di garofano macinati
  • confetti colorati
Impastate il burro con lo zucchero, fino ad ottenere una crema, aggiungete i tuorli, mescolate bene ed infine aggiungete la farina setacciata con le spezie, formate una bella palla omogenea,e mettetela a raffreddare in frigo per una mezz'ora.
stendete la pasta ad uno spessore di mezzo centimetro. Con un coppa pasta formate gli omini, io non avendo le formine, ho ritagliato da un cartoncino la forma dell'omino e poi l'ho passata sulla pasta....il mio metodo fai da te!!!!
Accendete il forno a 180°, cospargete gli omini con gli zuccherini ed infornateli per 15 minuti, o finchè non saranno leggermente dorati.... lasciateli freddare bene e poi... preparatevi ai sorrisi dei vostri cari!
con questa ricettina partecipo al contest di natale della mile....
http://www.lascimmiacruda.info/2011/11/20/il-contest-di-natale-in-collaborazione-con-cascina-san-cassiano/

DANUBIO

Il danubio è una preparazione di origine napoletana, soprannominato anche il croissant dei poveri… rustica o dolce è composta da palline di pasta brioche ripiene in vari modi.
Questa ricetta  l’ho scoperta girando tra i vari blog in internet e poi a furia di provarla  sono finalmente arrivata alla ricetta perfetta.
Questa volta io ho farcito le palline di pasta con tre ripieni diversi: zucchine e salsiccia, tonno e pomodoro e peperoni e wurstel.
Quindi potete sbizzarrirvi nella farce più disparate.
Il bello di questo rustico è che anche il giorno dopo la preparazione, risulta soffice e fragrante come appena sfornato.
Veniamo agli ingredienti per ottenere 12 palline:
Ø  300 gr di farina mix di manitoba
Ø  10 gr di lievito di birra
Ø  100 gr di latte tiepido
Ø  50 gr di burro morbido
Ø  2 cucchiaini di sale
Ø  1 cucchiaino di zucchero
Ø  1 cucchiaino di miele
Ø  1 uovo intero
Ø  1 tuorlo
Ø  I vari ripieni
     Mescolare bene i liquidi,aggiungerli alla farina, tenendo il sale per ultimo ed impastare nella mdp per 10 minuti.

Mettete a lievitare fino al triplicare della massa.
Suddividete poi l’impasto in tante palline di 60 grammi ognuna.
Stendetele con un mattarello riempitele della farcitura e richiudetele a pallina.
Adagiate le palline nella teglia,con la giuntura verso il basso,  avendo l’accortezza di lasciare almeno un cm tra una pallina e l’altra.
Coprite con un telo e mettete a lievitare fino al raddoppiare dell’impasto.
Spennellate la superficie del Danubio con del tuorlo d’uovo ed infornate per 25 minuti a 180°. Le palline si separeranno perfettamente una volta cotte e non lasceranno cadere il ripieno.
Se lo farcite con diverse ripieni, potete cospargere le palline con spezie diverse per poterle distinguere una volta cotte.
Se preferite un Danubio dolce, aggiungete 2 cucchiai di zucchero all’impasto e farcitelo con creme o marmellate a piacere.

ora sta a voi, trovare i mille ripieni possibili....da quando l'ho fatto la prima volta, il mio amore, non fa altro che chiedermi..."amò mi fai il Danubio?????"
provate per credere!!!
Con questa ricetta partecipo al contest di pentole di cristallo....e speriamo bene!!!!

giovedì 8 dicembre 2011

Ruote cavalieri al ragù bianco

Ennesimo primo veloce veloce,che fa impazzire grandi e piccini.
Ingredienti per 4 persone:
ü  400 gr di ruote cavalieri
ü  250 gr di macinato misto
ü  Carota sedano e cipolla
ü  Un mazzetto di prezzemolo
ü  Mezzo bicchiere di vino bianco
ü  Sale e pepe
ü  Grana a piacere
Mettete a bollire l’acqua per la pasta.
In una padella soffriggete gli odori tritati con l’olio d’oliva, lasciate imbiondire, poi aggiungete la carne, salate, pepate e solo quando la carne è tutta stufata, sfumate con del vino bianco.
Lasciate cuocere per 5-6 minuti.
Cuocete la pasta al dente, ripassatela in padella con un po’ di acqua di cottura, spolverate con prezzemolo tritato e con parmigiano e servite subito!!!!